10 Righe

Attore e regista orvietano, da più di 20 anni si esibisce all'interno delle maggiori rievocazioni storiche italiane. Ispirandosi alla tradizione medievale dello joculator latino e del jongleur francese, ha reinventato il personaggio del giullare in chiave moderna: il “Giullar Cortese”.
Con questo personaggio ha preso parte alla più importanti rievocazioni storiche italiane. Inoltre ha partecipato a due edizioni del “Todi Arte Festival” la prestigiosa rassegna di teatro e arti sceniche diretta da Maurizio Costanzo.
Come attore comico ha partecipato a molte trasmissioni su tutto il territorio nazionale alla serie “RideRai”, per la regia di Giancarlo Nicotra in onda su Rai Uno. Inoltre ha preso parte alla trasmissione condotta da Luca Barbareschi Barbareschi Sciock su La7.
Il lavoro si basa sull'utilizzo delle principali tecniche e propedeutiche teatrali, passando anche per un percorso emozionale e motivazionale attraverso l’applicazione di teorie base mutuate dalla psicologia dinamica.

News

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

3 days ago

Gianluca Foresi

Dietro le quinte o meglio, dietro la fotocamera dello Scapigliato Nero.
Trovate il video qui nella pagina nel post fissato in alto.
#set #riprese #video
... See MoreSee Less

Dietro le quinte o meglio, dietro la fotocamera dello Scapigliato Nero. Trovate il video qui nella pagina nel post fissato in alto. #set #riprese #video

4 days ago

Gianluca Foresi

In questa nuova puntata ho preso di mira: il Presidente degli #StatiUniti, la #Pfizer il commissario straordinario Domenco Arcuri, il Sindaco di Milano Giuseppe Sala, il segretario del #PD Nicola Zingaretti, Giuseppe #Conte e, e, e...

Per sapere chi altri è finito sotto i colpi dello Scapigliato Nero guardate il video. 😀
... See MoreSee Less

5 days ago

Gianluca Foresi

Questa foto è stata scattata nel 2018 dietro le quinte del Teatro Argentina.
Ero stato invitato a partecipare ad una serata per festeggiare i 10 anni della trasmissione “Retroscena” dedicata completamente al teatro.

Qui sono con Moni Ovadia che in questo giorni ha rilasciato delle dichiarazioni dure contro la situazione dei teatri partendo dal festival di San Remo: “Teatri e cinema chiusi ma si dà priorità a Sanremo, siamo un paese miserabile".

Oggi più che mai sono orgoglioso e onorato di questa foto e di aver condiviso il palco con un grande uomo di teatro, su uno dei più prestigiosi palcoscenici del mondo.

Oltre lui c’erano nomi giganteschi del Teatro italiano, ma vorrei ricordare principalmente Gabriele Lavia che anche lui, sulla situazione tragica che sta vivendo il teatro e lo spettacolo dal vivo, ha rilasciato delle dichiarazioni forti e importanti: “Il teatro muore e pensano al Festival.
Non conviene riapre i teatri, nessuno vuole tornare a scritturare dal vivo quei rompicoglioni degli attori. Mi vergogno per i politici”.

Anche io provo tanta vergogna per chi non ha la sensibilità di capire il dramma, è proprio il caso di dirlo, che sta vivendo il teatro e lo spettacolo dal vivo in genere e soprattutto i tanti che di questo mestiere vivono e permettono di vivere alle proprie famiglie.
... See MoreSee Less

Questa foto è stata scattata nel 2018 dietro le quinte del Teatro Argentina. Ero stato invitato a partecipare ad una serata per festeggiare i 10 anni della trasmissione “Retroscena” dedicata completamente al  teatro. Qui sono con Moni Ovadia che in questo giorni ha rilasciato delle dichiarazioni dure contro la situazione dei teatri partendo dal festival di San Remo: “Teatri e cinema chiusi ma si dà priorità a Sanremo, siamo un paese miserabile. Oggi più che mai sono orgoglioso e onorato di questa foto e di aver condiviso il palco con un grande uomo di teatro, su uno dei più prestigiosi palcoscenici del mondo. Oltre lui c’erano nomi giganteschi del Teatro italiano, ma vorrei ricordare principalmente Gabriele Lavia che anche lui, sulla situazione tragica che sta vivendo il teatro e lo spettacolo dal vivo, ha rilasciato delle dichiarazioni forti e importanti: “Il teatro muore e pensano al Festival. Non conviene riapre i teatri, nessuno vuole tornare a scritturare dal vivo quei rompicoglioni degli attori. Mi vergogno per i politici”.Anche io provo tanta vergogna per chi non ha la sensibilità di capire il dramma, è proprio il caso di dirlo, che sta vivendo il teatro e lo spettacolo dal vivo in genere e soprattutto i tanti che di questo mestiere vivono e permettono di vivere alle proprie famiglie.

Management Eventi