10 Righe

Attore e regista orvietano, da più di 20 anni si esibisce all'interno delle maggiori rievocazioni storiche italiane. Ispirandosi alla tradizione medievale dello joculator latino e del jongleur francese, ha reinventato il personaggio del giullare in chiave moderna: il “Giullar Cortese”.
Con questo personaggio ha preso parte alla più importanti rievocazioni storiche italiane. Inoltre ha partecipato a due edizioni del “Todi Arte Festival” la prestigiosa rassegna di teatro e arti sceniche diretta da Maurizio Costanzo.
Come attore comico ha partecipato a molte trasmissioni su tutto il territorio nazionale alla serie “RideRai”, per la regia di Giancarlo Nicotra in onda su Rai Uno. Inoltre ha preso parte alla trasmissione condotta da Luca Barbareschi Barbareschi Sciock su La7.
Il lavoro si basa sull'utilizzo delle principali tecniche e propedeutiche teatrali, passando anche per un percorso emozionale e motivazionale attraverso l’applicazione di teorie base mutuate dalla psicologia dinamica.

News

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

This message is only visible to admins:
Problem displaying Facebook posts. Backup cache in use.

Error: Error validating access token: The session has been invalidated because the user changed their password or Facebook has changed the session for security reasons.
Type: OAuthException

3 months ago

Gianluca Foresi

Lei è Nicole Gee, la marine americana diventata famosa in tutto il mondo per questa foto, dove tiene in braccio un bambino salvato durante le operazioni dell'esercito statunitense in Afghanistan.

Purtroppo fra i militari uccisi nell'attentato di qualche giorno fa all'aeroporto di Kabul c'è anche lei.

Certo, chi decide di partecipare attivamente e in veste militare ad azioni di questo tipo, ha messo in conto di poter morire e anche ahimè di uccidere.

Ma questo di Nicole appare oggi, forse, il volto più pulito dell'America o meglio dell'America guerrafondaia.

Il volto di chi, quando le torri gemelle venivano fatte cadere dall'attacco aereo di AlQaeda nel 2001, era poco più che una bambina: poco più grande del bambino che amorevolmente stringeva fra le sue braccia, inconsapevole del proprio triste destino.

Chissà se un giorno, a questo bambino, qualcuno racconterà la storia di Nicole che per salvargli la vita ha dato la propria.
... See MoreSee Less

Lei è Nicole Gee, la marine americana diventata famosa in tutto il mondo per questa foto, dove tiene in braccio un bambino salvato durante le operazioni dellesercito statunitense in Afghanistan. Purtroppo fra i militari uccisi nellattentato di qualche giorno fa  allaeroporto di Kabul cè anche lei. Certo, chi decide di partecipare attivamente e in veste militare ad azioni di questo tipo, ha messo in conto di poter morire e anche ahimè di uccidere. Ma questo di Nicole appare oggi, forse, il volto più pulito dellAmerica o meglio dellAmerica guerrafondaia. Il volto di chi, quando le torri gemelle venivano fatte cadere dallattacco aereo di AlQaeda nel 2001, era poco più che una bambina: poco più grande del bambino che amorevolmente stringeva fra le sue braccia, inconsapevole del proprio triste destino. Chissà se un giorno, a questo bambino, qualcuno racconterà la storia di Nicole che per salvargli la vita ha dato la propria.

3 months ago

Gianluca Foresi

Un grande onore per me ricevere il premio Peppe Natella.
Un riconoscimento all'impegno culturale e civile.
#lovemyjob #attore #attoriitaliani #premio
... See MoreSee Less

3 months ago

Gianluca Foresi

Lui è il comico afghano Khasha Zwan.

I Talebani lo hanno condannato a morte perché faceva battute su di loro, ma mentre andava verso la morte continuava a sbeffeggiarli, a ridere di loro.

In rete gira il video della sua cattura ed esecuzione.

Sono immagini strazianti di fronte alle quali si resta paralizzati e increduli.

Solo oggi veniamo a conoscenza di questa triste storia che in qualche modo ci lascia un insegnamento.

Se una persona arriva ad ucciderne un’altra solo perché infastidita dalla sua ironia, allora vuol dire che nonostante tutto le parole, anche se può sembrare il contrario, e l’ironia o la satira saranno sempre comunque più potenti di qualsiasi arma, perché quell’uomo oggi vivrà nel nostro ricordo molto più a lungo dei suoi carnefici.

Come attore e come autore di battute satiriche mi auguro che la morte del comico afghano possa rappresentare il simbolo per la lotta contro ogni bavaglio, contro ogni censura.

Spero che si comprenda che voler impedire a qualcuno, anche solo idealmente di esprimere un’opinione o anche un semplice dissenso o critica, anche attraverso l’ironia, può condurre addirittura a giustificare ed essere in qualche modo conniventi con queste azioni estreme.
💔
#khashazwan
... See MoreSee Less

Lui è il comico afghano Khasha Zwan. I Talebani lo hanno condannato a morte perché faceva battute su di loro, ma mentre andava verso la morte continuava a sbeffeggiarli, a ridere di loro. In rete gira il video della sua cattura ed esecuzione. Sono immagini strazianti di fronte alle quali si resta paralizzati e increduli. Solo oggi veniamo a conoscenza di questa triste storia che in qualche modo ci lascia un insegnamento. Se una persona arriva ad ucciderne un’altra solo perché infastidita dalla sua ironia, allora vuol dire che nonostante tutto le parole, anche se può sembrare il contrario, e l’ironia o la satira saranno sempre comunque più potenti di qualsiasi arma, perché quell’uomo oggi vivrà nel nostro ricordo molto più a lungo dei suoi carnefici.Come attore e come autore di battute  satiriche mi auguro che la morte del comico afghano possa rappresentare il simbolo per la lotta contro ogni bavaglio, contro ogni censura.Spero che si comprenda che voler impedire a qualcuno, anche solo idealmente di esprimere un’opinione o anche un semplice dissenso o critica, anche attraverso l’ironia, può condurre addirittura a giustificare ed essere in qualche modo conniventi con queste azioni estreme. 💔 #khashazwan

3 months ago

Gianluca Foresi

Un attestato che è soprattutto di stima.
Segno che quello che fai va oltre il semplice aspetto professionale o lavorativo, ma è quello umano a fare la differenza e lasciare un segno.
Grazie alla Pro Loco e alla città di Formigine.
#spettacolo #passione #show #lovemyjob
... See MoreSee Less

Un attestato che è soprattutto di stima.Segno che quello che fai va oltre il semplice aspetto professionale o lavorativo, ma è quello umano a fare la differenza e lasciare un segno. Grazie alla Pro Loco e alla città di Formigine. #spettacolo #passione #show #lovemyjob

3 months ago

Gianluca Foresi

La piazza, lo spettacolo: le emozioni, l’energia e le vibrazioni che solo il pubblico dal vivo può darti.
#attori #show #emozioni
... See MoreSee Less

La piazza, lo spettacolo: le emozioni, l’energia e le vibrazioni che solo il pubblico dal vivo può darti. #attori #show #emozioni

Management Eventi